LISTE D’ATTESA

Noi del Centro Moscati garantiamo a tutti gli utenti tempi di accesso alle prestazioni sanitarie certi ed adeguati ai problemi riabilitativi presentati: ciò per noi è un obiettivo di primaria importanza, poiché garantisce il rispetto di fondamentali diritti della persona, quali la tutela della salute e l’eguaglianza nell’accesso alle prestazioni sanitarie. L’utente, qualora il centro non abbia possibilità di emettere disponibilità al trattamento, può essere inserito in lista d’attesa: questa è organizzata, a seconda dei regimi e dei trattamenti, in base

alla data di presentazione della richiesta

al criterio organizzativo, ovvero la disponibilità del personale a cui affidare l’utente

all’indice di gravità stabilito dal Direttore Sanitario

 

Criteri di organizzazione

I criteri adottati per lo scorrimento della lista di prenotazione ai fini dell’accesso ai trattamenti riabilitativi, per alcuni regimi, sono quelli previsti dalle disposizioni normative vigenti (Decreto del commissario ad Acta n.41 del 29/05/2018 pubblicato sul BURC n. 42 del 18/06/2018). All’atto dell’inserimento nella lista d’attesa viene richiesto all’utente copia del Progetto riabilitativo individuale e/o Piano terapeutico individuale stilato da medico prescrittore di struttura pubblica con data di rilascio, diagnosi ed indicazione del trattamento riabilitativo, frequenza settimanale e durata dello stesso e obiettivi terapeutici. All’utente viene rilasciato un numero progressivo di prenotazione. La prenotazione si intende valida per la durata del Progetto riabilitativo e/o Piano terapeutico individuale.

Il Centro Moscati, gestisce liste d’attesa, con i limiti previsti dalla normativa, per il rilascio delle certificazioni di disponibilità in quanto eroga prestazioni in regime di accreditamento con il Sistema Sanitario Nazionale. Esse sono suddivise per settore (ambulatoriale, domiciliare, semiresidenziale e residenziale) e per tipologia di trattamento (logopedia, neuropsicomotricità, fisiochinesiterapia, T.O., psicoterapia).

Alcune regole fondamentali: Al fine di rimanere in lista d’attesa è necessario confermare la volontà, ogni sei mesi dalla data di prima presentazione della documentazione, recandosi personalmente al centro Moscati o inviando una mail di conferma, pena la cancellazione dalla suddetta lista. All’atto del rilascio della disponibilità al trattamento, l’utente deve accettare inderogabilmente le condizioni prospettategli (giorni, fasce orarie, e operatore destinatogli) pena l’esclusione dalla lista d’attesa.

Le classi di priorità riguardano le prestazioni ambulatoriali di FKT (DCA 64/11): il tempo di attesa correlato con la classe di priorità prescritta viene calcolato a partire dalla data di prenotazione della prestazione. La classificazione delle classi di priorità per tutte le prestazioni ambulatoriali garantite dal SSN, in conformità a quanto previsto nell’accordo Stato Regioni dell’11 luglio 2002 e nel PNGLA 2010-2012 è articolata come di seguito:

  • U (Urgente), da eseguire nel più breve tempo possibile e, comunque, entro 72 ore;
  • B (Breve), da eseguire entro 10 giorni;
  • D (Differibile), da eseguire entro i 30 giorni per le visite o 60 giorni per gli accertamenti diagnostici;
  • P (Programmata), da eseguire entro un arco temporale massimo di 180 giorni.

I criteri che sottendono l’individuazione delle suddette classi di priorità, si riportano qui di seguito:

  • Classe U: prestazione la cui indifferibile esecuzione debba essere riferita a condizioni di particolare gravità clinica;
  • Classe B: prestazione la cui tempestiva esecuzione condiziona in un arco temporale breve la prognosi a breve del paziente o influenza marcatamente il dolore, la disfunzione o la disabilità;
  • Classe D: prestazione la cui tempestiva esecuzione non influenza significativamente la prognosi a breve ma è richiesta sulla base della presenza di dolore o di disfunzione disabilità;
  • Classe P: prestazione che può essere programmata in un maggiore arco di tempo in quanto non influenza la prognosi, il dolore, la disfunzione, la disabilità.

Il medico che fa la prescrizione è tenuto a fornire al cittadino tutte le informazioni utili riguardo l’inclusione nelle classi di priorità, ai fini dell’espressione del consenso informato e consapevole.

Modalità di accesso

L’utente deve recarsi presso l’accettazione del Centro Moscati ed esibire copia della prescrizione dello specialista Asl unitamente a documentazione anagrafica (documento di riconoscimento, codice fiscale o tessera sanitaria) dell’utente e/o genitore/caregiver ed autorizzazione al trattamento dei dati personali. Non saranno accettate le richieste inviate mezzo mail.

 

Trasmissione liste di attesa alla ASL NA3 SUD

In linea con quanto previsto dal DCA n° 85/2016 l’A.I.A.S. sez di Nola comunica bimestralmente all’ASL di appartenenza la propria Lista d’attesa.

N.B.: al fine di verificare la propria posizione della propria lista d’attesa, l’utente può recarsi al centro Moscati e richiederne visione.